feed

Il Filo

Guida ai lavori Femminili: Tutto quello che si può realizzare con un Filo.

Taglio e Cucito: Impariamo lo sviluppo delle Misure.

Nelle lezioni precedenti vi abbiamo fornito le spiegazioni di come confezionare e tagliare un capo su determinate misure: le gonne sulla taglia 42, 44 e 46, i capi per bambini su misure che andavano dai 15 mesi ai 7-8 anni.
Così facendo, molte di voi avranno avuto il capo sulla misura propria o del proprio bimbo, ma molte altre avranno dovuto invece arrangiarsi ad adattare il modello da noi fornito alle proprie misure. Ci sembra quindi il momento di approfondire questo discorso e spiegare come vengono rilevate sulla persona le misure che servono a formare il modello, parlare delle taglie e delle misure a cui ciascuna di esse corrisponde, nonché il modo di adattare a ciascuna di voi qualunque modello, apportandovi le necessario modifiche con una certa sicurezza e pre cisione.

COME SI PRENDONO LE MISURE
Bisogna prima di tutto essere molto precise nel rilevare le misure, per limitare al minimo le correzioni ne! corso della prova del capo.
Per rilevare le proprie misure è necessario farsi aiutare da un’altra persona. Prendete le misure sulla persona libera da indumenti pesanti; quindi di preferenza misurate sulla sottoveste se si tratta di un abito e sull’abito se si tratta di un cappotto. Stabilite Sa posizione della vita, legando intorno ad essa un nastro che la determini con esattezza. Cominciate a rilevare le misure sul dietro della persona (fig. 1), usando naturalmente i! metro a nastro per sarte.

Lunghezza vita dietro: misurate lungo la spina dorsale, appoggiando il centimetro sulla vertebra più sporgente che si trova alla base del collo e continuando fino al punto della vita.

Larghezza spalle: misurate ancora sul dietro della persona appoggiando il centimetro dall’una all’altra punta delle spalle, da un omero all’altro (fig. 1).

Lunghezza vita davanti: passate ora sul davanti della persona (fig. 2).

Appoggiate il centimetro nel punto di attaccatura collo-spalla e misurate fino al punto della vita, passando sulla punta del seno. Attenzione: sia che vi misurate da sole o che altri vi aiutino, non abbassate mai la testa a guardare la vita, poiché in tal modo accorcereste la misura.

Lunghezza dalla spalla alla punta del seno: con lo stesso procedimento precedente, misurate dal giro collo spalla fino al punto più sporgente del seno.

Lunghezza gonna: misurate dal punto della vita all’altezza desiderata, che potrà essere sotto o sopra il ginocchio, secondo la moda del momento.

Circonferenza petto: fate passare il centimetro intorno al torace (fig. 3) all’altezza del punto più sporgente del seno e misurate senza tendere. Fate attenzione affinchè il centimetro, nel dietro, non abbia inavvertitamente a scendere, alterando la vostra misura.

Circonferenza vita: fate passare il centimetro intorno alla vita senza tenderlo.

Circonferenza bacino: fate passare il centimetro intorno ai fianchi, nel punto di massima sporgenza, a circa cm 20 sotto la linea della vita, tenendo il centimetro un poco lento.

Giro manica: fate passare il centimetro sotto l’ascella e ricongiungetelo sulla spalla tenendolo un poco teso (fig. 4).

Lunghezza manica (gomito e totale): piegate il braccio alla vita e misurate dalla punta spalla (fig. 4) al gomito per ottenere la lunghezza gomito; proseguite a misurare fino al polso, senza staccare il centimetro, ed otterrete la lunghezza totale manica.
Attenendovi a queste semplici regole imparerete a rilevare le vostre misure personali; cercate ora di classificarle allo scopo di sapere a quale taglia corrispondono.

dippiù?