feed

Il Filo

Guida ai lavori Femminili: Tutto quello che si può realizzare con un Filo.

Maglia: Come fare le maniche a raglan

ManicheRaglan

Le maniche a raglan sono usate soprattutto per capi sportivi, perché permettono una maggior libertà di movimento delle maniche a giro.
Il raglan è di facile esecuzione; esiste una regola fissa per il calcolo delle maglie da diminuire: i capi quindi difficilmente fanno difetti e le maniche cadono perfettamente.

Il raglan più usato è quella che indichiamo come raglan classico; esistono poi delle varianti conosciute come raglan americano e raglan francese.

ManicheRaglan

IL CALCOLO DELLE MAGLIE
Come abbiamo detto esiste una regola per il calcolo delle maglie da diminuire.
Dividete il numero delle maglie del davanti (o del dietro, che sono generalmente uguali) in tre parti, calcolando due parti uguali per ciascuna spalla e una leggermente più piccola per lo scollo.

Nei golf da donna per avere una maggiore ampiezza nel petto, il davanti può essere un po’ più largo del dietro.
In tal caso le maglie in più sul davanti debbono essere intrecciate tutte insieme, al momento di iniziare il raglan, perché le dim. per il raglan devono essere in ugual numero per il davanti e per il dietro.

Fatti i calcoli per il davanti e per il dietro, avete automaticamente quelli per la manica: infatti, qualsiasi sia il numero delle maglie che avete avviato per i polsi, sapete che giungendo allo scalfo dovete avere sul ferro un numero di maglie pari a quelle diminuite per il raglan dietro, più il raglan davanti, più 6-8 m. che intrecciate in una sola volta al termine del lavoro.

ManicheRaglan

RAGLAN CLASSICO
Iniziando il raglan eseguite un intreccio di 3-4 m. (da ambo i lati, s’intende) poi dim. 1 m. ogni 2 f. Il ritmo di 1 m. ogni 2 t. vale in tutti i casi, cioè sia usando filato sottile che grosso; questo perché nel primo caso avete più maglie da diminuire ma dovete anche lavorare un maggior numero di ferri per raggiungere l’altezza necessaria; nel secondo caso accade l’inverso.

In sostanza il rapporto tra maglie da diminuire e ferri nelle quali diminuirle è costante. È meglio che il raglan dietro sia più alto di cm 1 del davanti, perché il collo dietro non scenda: quindi diminuite 1 m. in più sul raglan del dietro, rispetto al davanti, a scapito di quelle dello scollo che poi intrecciate in una sola volta.

Gli stessi intrecci iniziali e le stesse diminuzioni vengono fatte sulle maniche; su un lato di esse allungate il raglan di cm 1 (sarà il lato che andrà cucito sul dietro) e intrecciate le restanti maglie in due o tre volte per seguire la rotondità dello scollo.

ManicheRaglan

RAGLAN AMERICANO
In questo tipo di raglan la manica prosegue formando la spalla.
Per il davanti e il dietro, dopo gli intrecci iniziali di 3-4 m., diminuite 1 m. al ritmo di 1 m. ogni 4 f.

Fermatevi quando mancano cm 3-4 per raggiungere l’altezza totale (cioè la spalla).
Sul davanti, intrecciate le restanti maglie delle spalle in una sola volta; sul dietro, diminuitele al ritmo di 1 m. ogni f.
Per la manica invece eseguite le stesse diminuzioni del raglan classico, al ritmo di 1 m. ogni 2 f.

Quando le maglie rimaste sul ferro danno una larghezza di cm 6-8, proseguite su di esse senza più diminuire per una lunghezza pari alle maglie intrecciate per le spalle, poi intrecciatele in due volte.

ManicheRaglan

RAGLAN FRANCESE
E’ una variante, più che del raglan classico, dello scalfo a giro, almeno per quel che riguarda il dietro e il davanti.
Infatti diminuite, come per lo scalfo a giro, un certo nu- mero di maglie pari a circa cm 5 in larghezza e cm 5 di altezza, poi proseguite diritti per la metà dell’altezza necessaria (cioè dagli 8 ai 10 cm).

Ora diminuite per le spalle con una forte diagonale: 1 m. ogni f.
Le maglie delle maniche sono invece diminuite con il ritmo del raglan classico.

In qualche modello potete trovare anche l’indicazione di diminuzioni al centro, in alto; queste formano una pince che dà maggior arrotondatura alla spalla.

ManicheRaglan

RAGLAN SENZA CUCITURE
È’ il raglan usato soprattutto per capi da neonato, dato il numero ridotto delle maglie.

Lavorate il davanti (o i due davanti), il dietro e le due maniche, separatamente, fino allo scalfo. Poi distribuite tutte le maglie su un gioco di ferri; lavorate in tondo se il davanti è in un pezzo unico, a ferri di andata e ritorno se vi è un’apertura.

Segnate con un filo colorato le maglie che dividono il dav. dalla manica destra, la manica destra dal dietro ecc.
Diminuite regolarmente da ambo i lati delle maglie segnate (come per il raglan classico) che lav. sempre a m. rasata diritta,qualsiasi sia il punto impiegato.

Chiudete poi i fianchi e le maniche con una cucitura.

dippiù?