feed

Il Filo

Guida ai lavori Femminili: Tutto quello che si può realizzare con un Filo.

Fantasia per realizzare fiori di lana con telaio

Fiori-Lana

Il cuscino che vedete al centro della foto è stato realizzato applicando fiori di lana fatti con telaietto

Esistono oggigiorno in commercio degli speciali e semplici telaietti che consentono di lavorare filati di lana o di cotone formando « fiori » o « stelle ». L’esecuzione è semplicissima, anzi si potrebbe dire che sta a mezza strada tra il gioco e il lavoro. Questa caratteristica rende accessibile il lavoro anche ai bambini 6 lo trasforma in un gioco didattico.
I telaietti sono « mobili » proprio per consentire una scelta più personale di motivi o di colori; essi sono costituiti da una base circolare con fori numerati, in cui vanno inseriti dei piccoli perni. La numerazione consente di avanzare nel lavoro con regolarità, senza perdere il conto dei passaggi.

Fiori-Lana

Il telaietto rotondo si presenta come un disco forato: in ogni foro va inserito un piccolo perno, delle dimensioni di uno stecchino. Attorno al perno si avvolge il filato seguendo un “itinerario” indicato dalla successione dei numeri e delle cifre

Iniziate la lavorazione fissando il filo in prossimità del numero uno, poi avvolgete il filo attorno al perno (su perni contrapposti, spostandovi via via sulla sinistra, con movimento antiorario).
I « fiori » o le « stelle » possono essere più semplici, eseguiti in una sola volta, o fatti di tante parti sovrapposte che creano spessore. Questo secondo procedimento è preferibile quando la lana è piuttosto grossa, per evitare che al centro si sovrappongano troppi fili. I fili tesi vanno infatti fissati al centro con dei punti lanciati concentrici, oppure con un punto indietro o un punto annodato. Per fissare i fili si utilizzerà un grosso ago da lana, meglio se curvo, come quelli usati dai tappezzieri.
Per consentire il passaggio dell’ago, il telaietto è vuoto al centro.
Inserite i perni nel giro più esterno se desiderate un fiore più grande, nei fori più interni per ottenere un fiore più piccolo. Fissate il filo vicino al numero 1 ; avvolgetelo attorno al perno numero 7, poi attorno al 12 e al 6 ripetete gli stessi movimenti attorno ai perni 11 e 5, poi 10 e 4, 9 e 3, 8 e 2.

Se la lana o il filo sono sottili potete anche ripetere l’operazione due o tre volte: il nostro campione è formato da due giri di petali (fiore n° 1).

Infilate l’ago e fissate tutti i petali, senza toglierli dal telaietto, con un punto indietro, fermate quindi il filo e togliete il fiore dal telaietto. Su questa corolla più larga possono essere ap- plicate corolle più piccole (eseguite con i perni infilati nei fori più interni) tenute insieme da qualche punto lanciato. Il fiore base è identico al precedente. Prima di togliere il fiore dal telaietto, dopo averlo già fissato al centro, passate alcune volte un filo in tinta contrastante attorno ai perni e fissate a mazzetto questi fili all’estremità di ogni petalo, con un punto annodato (n° 2).

II centro del fiore può essere decorato con punti annodati in colore diverso. Ancora una variante della stessa lavorazione base. Prima di togliere il lavoro dal telaietto inserite un nuovo giro di perni più interni ed eseguite un fiore più piccolo. Fissate anche questo centro con i soliti punti prendendo insieme anche il fiore sottostante. Lasciate ancora tutto il lavoro sul telaietto e passate un filo intorno ai perni più interni, fissando a mazzetti i petali del cerchio più esterno con dei punti annodati (n° 3).

Anche questo fiore è eseguito senza togliere il lavoro dal telaietto: il primo fiore è lavorato normalmente sui dodici perni, il secondo soltanto sugli otto più interni e il terzo sul giro B, un perno sì e uno no. Ogni fiore va completato prima di procedere alla lavorazione del successivo. Per ultimo sfilate il fiore dal perno (n° 4).

Il fiore può essere eseguito sia in tinta unita, sia in tre colori contrastanti.
Per ottenere questa stella (n° 5)

è invece necessario inserire i perni in maniera più irregolare. Inserite i perni più esterni nei numeri 1, 7, 4 e 10; successivamente fissate i perni negli otto foreliini più interni; poi inserite i perni nel giro B, saltando il forellino che è sulla verticale del primo perno inserito. Avvolgete il filo secondo il solito procedimento sui perni così disposti, poi fissate ai centro con punti lanciati concentrici.
L’esecuzione di questa ruota (n° 6)

differisce lievemente dalle precedenti. Fissate come al solito il filo vicino al numero 1 e avvolgetelo contemporaneamente sui due perni 7 e 6; poi 1 e 12, 8 e 7, 1 e 2, 9 e 8, 2 e 3, 10 e 9, 3 e 4, 11 e 10, 4 e 5, 12 e 11, 5 e 6. Fissate al centro come di consueto, poi fissate il margine esterno con un punto annodato alla estremità di ogni perno. Il fiore risulterà così iscritto in una circonferenza.

dippiù?